Preview
Click to preview Ferrara, The Hidden Culinary Jewel 1. photo book

The Scope of the Book - English:

The purpose of this book is to let the world know that a kitchen for centuries of culinary tradition is part of the city of Ferrara and that has never gone beyond the city walls. Ferrara is located 40 km north-east of Bologna, on the fly Po, a branch of the Po River located 5 km north of the city. Ferrara appears for the first time in a document of the Lombard king Desiderius, in 753 AD but it knows its peak during the late Middle Ages and the Renaissance during the reign of the Dukes of Este, in particular between the end of 1400 and the ' beginning of 1500 under Duke Ercole d'Este, one of the most important patrons of the arts in Ferrara is one of the most fervent cultural centers of Italy, arriving to host the most famous writers, poets, painters and artists.

Ferrara, thanks to cutting-edge urban expansion project architect Biagio Rossetti, became the first modern city in Europe. The city is predominantly Catholic, with a minority belonging to the Jewish and Christian Orthodox. The Jewish community of Ferrara in Emilia Romagna is the only one that has a continuous presence in the Middle Ages to the present day. He played an important role when Ferrara knew its heyday in the fifteenth and sixteenth centuries under the reign of Duke Ercole d'Este. Many of the dishes from the Middle Ages Ferrara and some of them show the influences of traditional Jewish cuisine.

The pumpkin hats are the traditional first course in the city of Ferrara is a sort of ravioli stuffed with pumpkin, Parmigiano-Reggiano cheese and flavored with nutmeg. They are served with a ragout or simply with butter and sage in this book will revisit this dish and many other wonderful maintaining the same ingredients, but with a new modern touch in presentation. We invite you to enjoy our first edition of "Ferrara hidden culinary jewel" that will lead directly into your hands these old goodies in this small town in northern Italy.

Lo Scopo del Libro - Italiano:

Lo scopo di questo libro è di far conoscere al mondo una cucina che da secoli fa parte della tradizione culinaria della città di Ferrara e che non è mai andata oltre le mura della città. Ferrara si trova a 40 km a nord-est di Bologna, sul Po di Volano, un ramo del fiume Po situato a 5 km a nord della città. Ferrara appare per la prima volta in un documento del re lombardo Desiderio, nel 753 dC ma conosce il suo massimo sviluppo nel periodo del Basso medioevo e del Rinascimento durante il regno dei Duchi d'Este, in particolare tra la fine del 1400 e l'inizio del 1500 sotto il Duca Ercole I d'Este, uno dei più importanti mecenati delle arti che fa di Ferrara uno dei più fervidi centri culturali d'Italia, arrivando a ospitare i più illustri scrittori, poeti, pittori e artisti dell'epoca.

Ferrara, grazie al progetto di ampliamento urbanistico all'avanguardia dell'architetto Biagio Rossetti, diventa la prima città moderna d'Europa. La città è prevalentemente cattolica, con minoranze appartenenti alla religione ebraica e cristiana ortodossa. La comunità ebraica di Ferrara è l'unica in Emilia Romagna che vanta una presenza continua dal Medioevo ai giorni nostri. Ha avuto un ruolo importante quando Ferrara conobbe il suo massimo splendore nei secoli quindicesimo e sedicesimo sotto il regno del duca Ercole I d'Este. Molti dei piatti tipici ferraresi risalgono al Medioevo e alcuni di essi presentano influenze della cucina tradizionale ebraica. I cappellacci di zucca sono il primo piatto tradizionale della città di Ferrara; si tratta di una sorta di ravioli con ripieno di zucca, Parmigiano-Reggiano e aromatizzato con noce moscata.

Sono serviti con il ragout o semplicemente con burro e salvia; in questo libro rivisiteremo questo piatto meraviglioso e molti altri mantenendo gli stessi ingredienti, ma con un nuovo tocco di modernità nella presentazione. Vi invitiamo a gustare la nostra prima edizione di "Ferrara il gioiello culinario nascosto" che porterà direttamente nelle vostre mani queste antiche golosità di questa cittadina del nord d'Italia.

Chef Gianfranco Chiarini Mini Bio – English:

Born in January 8th 1966 in Ferrara, Italy. Chef Gianfranco Chiarini, comes from Colombo-Italian origins, and at an early age was exposed to a multi-cultural environment. Growing up between (Ferrara - Italy), (Caracas - Venezuela) and (New York City - U.S.A).

In 1986, the young Chiarini enrolled in the Instituto de Alta Gastronomia de Caracas, Venezuela, and later he returned to the United States and graduated with a master’s degree from the Pittsburgh Culinary Institute. In Paris, France, he attended the Cordon Bleu, earning his Master Culinary Chef’s degree. And in Italy he earned the honorable membership of Executive Chefs of La Gran Accademia della Cucina Italiana. He has worked under great chefs around Europe and trained to Michelin standards in Italy and France.

He has been directly involved in the management, menu designing, prototype and product development, as well as the opening, of luxury Hotels, Culinary Centers and many restaurants in the U.S.A., Venezuela, the Caribbean, Ireland, Germany, Austria, Italy, Holland, France, Spain, Czech Republic, Kuwait, Oman, Bahrain, Lebanon, Qatar, Dubai, Jordan, Egypt, South Africa, Indonesia, Ethiopia, Turkey, Hong Kong and India. He is also a celebrity TV Chef in the Middle East for the regional and multi-national broadcasting Alrai TV. His cooking shows were featured all over the Middle East, Gulf countries and North African Arabic-speaking countries.

Selected as best chef in the Persian Gulf 2005 and 2006, by the acclaimed "Chaine des Rotisseurs" for their gala dinners. Chef Gianfranco Chiarini has also served as Executive chef, culinary consultant, or Specialty chef for multinational hotel chains such as: InterContinental Hotel Group, Sheraton, Hilton, Shangri-La, and boutique deluxe hotels around the world

Chef Gianfranco Chiarini speaks 7 languages, and despite his responsibilities as a Corporate Chef, he still remains linked to the glamorous world of haute cuisine. In fact he is publishing the third cookbook of a unique trilogy, entitled: The New Renaissance of Italian Fusion Cuisine 3.0, a unique compilation of great masterpieces, created with care by the chef, gathering influences and a fusion of cultures from around the world, having as a base Italian Cuisine.

Chef Chiarini has put together this precious book to bring to you, one of the most interesting and yet unknown cuisines of the Northern kingdom of Italy that dates to the 1500’s.

Chef Gianfranco Chiarini Mini Bio – Italiano:

Lo chef Gianfranco Chiarini nasce a Ferrara, in Italia, l'8 gennaio del 1966. Di origini itale - colombiane fin dalla più tenera età cresce in un ambiente multiculturale, vivendo fra Ferrara (Italia), Caracas (Venezuela) e New York (USA).

Nel 1986 il giovane Chiarini si iscrive all'Istituto de Alta Gastronomia de Caracas, in Venezuela e, dopo la laurea, torna negli Stati Uniti e si specializza frequentando un master presso il Culinary Institute di Pittsburgh. A Parigi, in Francia, frequenta il Cordon Bleu conseguendo il titolo di Master Culinary Chef. In seguito in Italia ottiene l'onorificenza di Chef esecutivo rilasciata dalla Gran Accademia della Cucina Italiana. Ha lavorato con grandi chef in Europa ricevendo una formazione che rispetta gli standard della cucina Michelin in Italia e Francia.

Ha fattivamente collaborato alla progettazione di menù, alla creazione e allo sviluppo di prototipi di prodotti culinari, così come all'apertura di alberghi di lusso, di centri culinari e numerosi ristoranti negli Stati Uniti, Venezuela, Caraibi, Irlanda, Germania, Austria, Italia, Olanda, Francia, Spagna, Repubblica Ceca, Kuwait, Oman, Bahrein, Libano, Qatar, Dubai, Giordania, Egitto, Sudafrica, Indonesia, Etiopia, Turchia, Hong Kong e India. L'affermazione su più fronti a livello mondiale fa di Chiarini una celebrità in Medio Oriente, apparendo sempre più frequentemente come Chef sul network regionale e multinazionale Alrai TV. I suoi programmi di cucina sono stati trasmessi in tutto il Medio Oriente, nei Paesi del Golfo Persico e del nord dell’Africa e in tutti i paesi di lingua araba.

Designato miglior chef del Golfo Persico nel 2005 e 2006 per le cene di gala della notevole "Chaine des Rotisseurs" Chiarini lavorano poi come Executive Chef e consulente culinario per le catene alberghiere multinazionali quali: InterContinental Hotel Group, Sheraton, Hilton, Shangri-La, e presso svariati hotel di lusso in tutto il mondo.

Lo chef Gianfranco Chiarini parla sette lingue e, nonostante la sua responsabilità come Chef Corporativo ed Esecutivo, continua a rimanere legato al mondo glamour dell'alta cucina; sta, infatti, pubblicando il suo terzo libro, parte di una trilogia unica nel suo genere, intitolato: Il nuovo rinascimento della cucina fusione italiana 3.0, una raccolta di grandi capolavori culinari realizzati con cura dallo chef, che lega le influenze e le culture di tutto il mondo, fondendole sapientemente agli elementi della cucina l’italiana.

Chef Chiarini ha elaborato questo libro per far conoscere a una vasta clientela una delle cucine più interessanti ma ancora sconosciuta del nord dell’Italia, cucina che risale al 1500.

ChefGianny

About the Author

Michelin starred Chef. Gianfranco Chiarini
ChefGianny Ferrara (Emilia-Romagna), Italy.

Find very important and relevant information of chef Gianfranco Chiarini @ the following links:

* Wikipedia: http://en.wikipedia.org/wiki/Gianfranco_Chiarini

* Web site: http://www.executivechefgianfrancochiarini.com

* Fan Club: https://www.facebook.com/Gianfranco.Chiarini?ref=s

* CNN Interview: http://www.youtube.com/watch?v=zacnb_4oY0A

Publish Date  April 15, 2012

Dimensions  Standard Landscape  80 pgs   Premium Paper, matte finish

Category  Cooking

Comments (0)

Quantity

Blurb Sites

© 2014 Blurb